Edagricole e i suoi 80 anni: cultura che fa crescere

Quando mio padre Giuseppe Nardella e io abbiamo deciso di portare nel Gruppo Tecniche Nuove Edagricole sapevamo che non stavamo acquistando solo un marchio storico dell’editoria professionale italiana ma una storia di successo e di successi.

Ivo A. Nardella - Edagricole
Laureato in Ingegneria Informatica e Automatica è direttore generale e amministratore del Gruppo Editoriale Tecniche Nuove. É Vicepresidente di ANES - Associazione Nazionale Editoria di Settore

Edagricole è nata nel 1937 per volere di un professore illuminato come Luigi Perdisa e, nell’acquisirla, il Gruppo Tecniche Nuove ha ritrovato gli stessi valori che sono alla base da sempre del suo operato: una grande capacità di divulgare l’innovazione, rendendola alla portata di tutti, l’approfondimento come dogma, per dare sempre al lettore quella soluzione che gli manca e che può cambiargli la giornata e, a volte, persino la vita.

Un sostegno lungo 80 anni

Abbiamo voluto fortemente festeggiare questo compleanno guardando al futuro, per ringraziare i lettori che per 80 anni hanno seguito Edagricole cercando di disegnare il futuro del settore che hanno contribuito a far crescere e che oggi è tornato a essere strategico per l’economia del nostro Paese e nel nostro mondo. Edagricole guarda alle nuove generazioni di imprenditori agricoli, tecnici e contoterzisti con fiducia, vuole raccontare le loro esperienze di successo perché siano di stimolo per altri – giovani e meno giovani – per continuare a investire in questo settore ricco di straordinarie opportunità che può cambiare davvero il volto del nostro Paese.

Agricoltori da valorizzare

Quante agricolture esistono? Ogni giorno gli agricoltori si chiedono come possono fare bene il loro lavoro per produrre meglio e per garantirsi un reddito di cui essere fieri e le risposte che si danno sono tante e a volte molto diverse tra di loro. In questi 80 anni Edagricole ha difeso le idee e le soluzioni di tutti gli agricoltori con i piedi per terra e lo sguardo all’orizzonte, ne ha seguito i percorsi, ne ha raccontato le storie fino a farle diventare patrimonio comune.

Difendere e raccontare il settore

Un augurio che ci facciamo per il futuro? Di continuare, anche in un’epoca di forti contrapposizioni, di pareri sociali dati tante volte senza un reale fondamento, a cercare, difendere, raccontare, sostenere la nostra agricoltura nei suoi mille volti con lo stesso spirito illuminato che ha guidato la nascita dell’editore italiano dell’agricoltura: questo era ed è Edagricole.

Ivo Alfonso Nardella

Articolo da: Supplemento Terra e Vita - speciale 80 anni

CONDIVIDI